Home / Novità e approfondimenti / Virtual Race Car Engineer sarà la soluzione definitiva per il setup dell’auto?
Virtual Race Car Engineer

Virtual Race Car Engineer sarà la soluzione definitiva per il setup dell’auto?

In un precedente articolo, ho parlato di quanto conta in un simdriver più il talento che il setup sulla vettura. Quest’ultimo però diventa essenziale quando si compete ad alti livelli, ad esempio durante un campionato organizzato da una comunità di appassionati, e può decidere l’esito di una gara o addirittura del campionato. Per chi non è in grado di settare il setup e quindi di non riuscire a sfruttare tutto il potenziale dell’auto che si sta guidando, può venire in aiuto Virtual Race Car Engineer.

Virtual Race Car Engineer modifica il setup secondo il tuo stile di guida

Recentemente ho scoperto questo programma che promette di dare consigli al simdriver su come settare al meglio la vettura secondo il proprio stile di guida. Il programma non è ancora disponibile ma lo sarà presto. Verrà pubblicato su Steam il 24 ottobre.

In realtà esiste già una versione denominata 2017, ma siccome mancano pochi giorni per la 2018 penso che convenga aspettare quest’ultima, anche perchè la nuova versione dovrebbe portare diverse novità, tra cui: un algoritmo completamente nuovo, un utilizzo della CPU ridotto, maggiori consigli su cosa eventualmente modificare, una nuova interfaccia più semplice compatibile anche su tablet e altri particolari tecnici.

Gli algoritmi di Virtual Race Car Engineer sono stati sviluppati da persone che hanno 20 anni di esperienza nel motorsport, sia nel mondo reale che in quello virtuale. Gli sviluppatori non hanno elencato quali giochi vengono supportati, ma penso che quasi sicuramente titoli come Assetto Corsa e iRacing verranno supportati, anche perchè sono i principali giochi dove si cerca il massimo realismo.

Tra le lingue supportate nella nuova versione denominata 2018 sembra ci sia anche l’italiano, quindi un ottimo motivo in più per provarlo. Il costo del programma non è alto, la versione attuale viene venduta a 8 euro. Non sono alti nemmeno i requisiti per farlo funzionare. E’ sufficiente infatti avere la seguente configurazione:

Sistema operativo: Microsoft Windows 2000, XP, Vista, Win7, Win8, Win10
Processore: 1.3 GHz Intel Pentium III
Memoria: 512 MB di RAM
Grafica: DirectX 8.1 con 64 MB di memoria
Archiviazione : 75 MB di spazio disponibile
Scheda audio: DirectX 8.1

Non ci resta che aspettare il rilascio su Steam e di vedere se effettivamente questo Virtual Race Car Engineer riesce a migliorare le prestazioni di guida attraverso i suoi consigli. Intanto, qualcuno di voi per caso ha provato la versione attuale? Funziona? Fatemelo sapere nei commenti 😉

About Dario

Dario De Vita, 26 anni, appassionato di simracing e tutto quello che riguarda il mondo dell’automobile in generale. Utilizzo i simulatori di guida fin dalla più tenera età, iniziando con GP4, passando per il primo rFactor per arrivare all’ultimo uscito Assetto Corsa, con il quale ogni anno partecipo ai più importanti campionati nazionali, anche internazionali, organizzati da portali esterni, ottenendo spesso dei buoni risultati. Sempre informato sulle ultime novità del mondo simracing. Scrivo articoli di approfondimento su diversi simulatori di guida cercando sempre di essere obbiettivo e mai di parte.

Check Also

Virtual Race Car Engineer 2018

La mia recensione sul Virtual Race Car Engineer 2018

Per un neofita del simracing, il setup è un argomento totalmente sconosciuto che molto spesso …