Sei qui
Home > rFactor 2 > rFactor 2 abbandonerà il modello di pneumatico attuale?

rFactor 2 abbandonerà il modello di pneumatico attuale?

modello di pneumatico

rFactor 2 è un simulatore di guida molto avanzato, soprattutto sulla gestione del modello di pneumatico, probabilmente il vero punto di forza del titolo. Questo però non sempre equivale ad una migliore esperienza e ad un maggiore realismo.

Modello di pneumatico di rF2, un’arma a doppio taglio?

Anche se il simulatore rFactor 2 non ha subito grandi evoluzioni rispetto al rilascio iniziale, come invece sono riusciti a fare i suoi concorrenti, resta un ottimo prodotto per coloro che sono alla ricerca del massimo realismo e di provare le sensazioni di guidare un’auto da corsa. Come ho già anticipato nelle fasi iniziali dell’articolo, il suo forte realismo proviene soprattutto da un sofisticato sistema di gestione del pneumatico, il quale però sembra comportarsi come un’arma a doppio taglio.

Stando alle parole stesse degli sviluppatori, sembra infatti che non sempre viene sfruttato a pieno delle sue potenzialità, e anche i loro partner di terze parti che si occupano di modding, di solito, non riescono a comprendere bene il suo funzionamento da trasferire alle vetture.

La Image Space Incorporated, recentemente “acquistata” da Studio397, è ovviamente al corrente della situazione e pare che sta prendendo in considerazione la possibilità di permettere ai modders, e ai suoi partner ufficiali, di scegliere se utilizzare il vecchio modello di pneumatico utilizzato in rFactor 1, il quale è più semplice da capire e nello stesso tempo non è poi così lontano dall’ultimo sviluppato. Basti pensare che Automobilista e Raceroom utilizzano il motore fisico del primo rFactor con notevole successo.

In conclusione, per molti può sembrare una mossa sbagliata ma a mio parere la ISI farebbe meglio se facesse un passo indietro e tornasse ad utilizzare quello che un tempo era il leader assoluto nel campo della simulazione, piuttosto che continuare ad utilizzare un qualcosa che nemmeno i partner ufficiali riescono a capire. Al posto della ISI voi cosa fareste? Scrivetelo nei commenti! 😉

Dario
Dario De Vita, 25 anni, appassionato di simracing e dei simulatori di guida come Assetto Corsa, iRacing, rFactor e Raceroom.
Top