Home / Novità e approfondimenti / Cosa deciderà di fare la Kunos Simulazioni in futuro?
Kunos Simulazioni

Cosa deciderà di fare la Kunos Simulazioni in futuro?

La Kunos Simulazioni, una software house specializzata nella creazione di simulatori di guida, ha ricevuto la sua massima attenzione con il suo ultimo lavoro, ovvero Assetto Corsa, che gli ha portato un enorme successo grazie al fatto di essere riusciti a realizzare quello che è ancora oggi, ma immagino che lo sarà ancora per molto tempo, uno dei migliori simulatori di guida.

Kunos Simulazioni e l’ipotetico Assetto Corsa 2

Visto e considerato il grande successo che ha avuto il gioco, che tra l’altro non è ancora giunto al termine dello sviluppo anche se a mio parere ormai manca poco, è facile immaginare che la software house italiana può decidere prima o poi di realizzare un seguito. La cosa però secondo me risulta un pò troppo scontata e un ipotetico Assetto Corsa 2 potrebbe non arrivare facilmente come molti credono.

A mio parere, il motivo che ha portato Assetto Corsa a questo incredibile successo (si tratta sicuramente del simulatore più venduto e che ha ricevuto maggiori attenzioni) è dato dal fatto che nel momento in cui è stato rilasciato, la concorrenza si trovava in una situazione abbastanza difficile. rFactor 2, infatti, che era il suo principale concorrente, ma che ovviamente lo è ancora oggi, non veniva più aggiornato da tempo dalla Image Space Incorporated, mentre iRacing faceva e fa tutt’ora un lavoro a parte, avendo focalizzato il suo modo di simulare in modo diverso rispetto agli altri.

Assetto Corsa, quindi, si è trovato con la strada libera davanti a sè e grazie al suo modello fisico delle vetture e alla qualità grafica è riuscito ad imporsi sul mercato. Qualora la Kunos Simulazioni decidesse di realizzare un seguito, sicuramente non avrebbe vita facile perchè, oltre ad implementare tutta una serie di features (pioggia, meteo dinamico, una carriera approfondita, un multiplayer con maggiori filtri e un’attenzione riguardo all’esport, dovrà vedersela anche con nuovi avversari.

Nel 2018 è atteso infatti GTR3 che con ogni probabilità diventerà il nuovo punto di riferimento nel simracing, considerando quello che offriva GTR2 all’epoca. Da non sottovalutare poi il lavoro che sta portando avanti Studio397 su rFactor 2 che potrebbe dire la sua anche negli anni avvenire. La Kunos Simulazioni, quindi, qualora decidesse di realizzare un seguito, dovrebbe essere sicura di riuscire a creare un gioco/simulatore completo concentrandosi non soltanto sulla fisica pura delle auto ma anche su tanti altri fattori che ormai sono diventati essenziali in un titolo racing moderno.

Se vi trovaste nei panni della Kunos, cosa avreste escogitato per un eventuale Assetto Corsa 2? Fatemelo sapere come al solito nei commenti 😉

 

About Dario

Dario De Vita, 26 anni, appassionato di simracing e tutto quello che riguarda il mondo dell’automobile in generale. Utilizzo i simulatori di guida fin dalla più tenera età, iniziando con GP4, passando per il primo rFactor per arrivare all’ultimo uscito Assetto Corsa, con il quale ogni anno partecipo ai più importanti campionati nazionali, anche internazionali, organizzati da portali esterni, ottenendo spesso dei buoni risultati. Sempre informato sulle ultime novità del mondo simracing. Scrivo articoli di approfondimento su diversi simulatori di guida cercando sempre di essere obbiettivo e mai di parte.

Check Also

Virtual Race Car Engineer 2018

La mia recensione sul Virtual Race Car Engineer 2018

Per un neofita del simracing, il setup è un argomento totalmente sconosciuto che molto spesso …

  • Smiggie

    Ma chissene frega dei Kunos, ma basta… si sono fatti i loro soldoni, quando presenteranno qualcosa di serio se ne parlerà. Per ora Assetto Corsa è praticamente già abbandonato, cercheranno solo di spolpare gli irriducibili con qualche nuovo DLC che aumenta solo il numero di macchine e non porta con se nessuna novità tecnica, perchè “il successo di AC è andato ogni oltre aspettativa, ecc ecc ecce cc”.

    Nel frattempo:

    – E’ stato rilasciato il nuovo DLC di Automobilista con le auto da turismo storiche
    – E’ stata annunciata la partnership tra iR ed il Red Bull Global RallyCross
    – E’ stato rilasciato il GT3 Pack per rF2

    Il mondo va avanti, anche senza Aspetto Corsa lol

    • Dario

      Entro fine anno rilasceranno Laguna Seca insieme alla Giulia, Huracan Performante, Huayra BC gratuitamente, non mi sembra poco. Poi ovviamente sul fatto di aggiornare le cose tecniche hai ragione, ma questo è un discorso vecchio. Dobbiamo ricordarci che il loro obbiettivo era totalmente diverso da questo e soprattutto dobbiamo ricordarci con quale budget sono partiti. I soldi che si sono fatti con AC serviranno per sviluppare al meglio un eventuale AC2 che dovrà riuscire a tenere testa alla concorrenza sotto tutti gli aspetti e non solo sulla fisica

      • Smiggie

        Ti dico una cosa, sai quando hanno cominciato a parlare di successo inaspettato, di obiettivi diversi e tutte ste menate qui? Alla fine del periodo di early access. Fine 2014, nel frattempo sono passati 3 anni.

        Ora, considerato quanti soldi hanno buttato dalla finestra solo per acquisire licenze per sfornare DLC contenenti auto che non usa nessuno, magari se decidevano di investire parte di quel denaro in stipendi per collaboratori che aiutassero Casillo a codificare features per il motore di gioco, magari a quest’ora avremmo avuto un prodotto più completo.

        Quanto deve durare sto stupore del successo? Fino ad AC2? dai su… E’ ovvio che a loro faceva molto comodo avendo speso “poco” all’inizio, recuperare velocemente l’investimento vendendo DLC di auto, invece che realizzare un sim completo apprezzato dai simdrivers più esigenti.

        Tra l’altro è vero che rilasceranno il DLC con Laguna Seca gratis, ma puoi star certo che dietro l’angolo c’è già quasi pronto un ulteriore DLC a pagamento utile solo a spremere chi spera ancora che AC venga migliorato, o i collezionisti compulsivi di DLC.

        • Dario

          Il tuo ragionamento ci sta’. Il problema è che purtroppo il motore fisico di AC è stato concepito in modo molto basilare e dalle parole di Casillo sembra che più di così non si possa fare. Per implementare tutte le altre cose c’e bisogno per forza di un AC2

  • Pier84

    Concordo con @@antoniocrin:disqus, ma non in tutto.
    Intanto è vero, Kunos ha rilasciato una serie di auto che non usa e non userà mai nessuno, si poteva usare per altro, ma alla fine il successo è meritato.
    Il problema è che AC dal punto di vista della caratteristiche è fermo da tempo, se non è abbandonato poco ci manca, (non dico meteo e notte, quello si sa), dico tante altre cose, anche lato multiplayer.
    Vogliamo parlare del sistema delle bandiere? del sistema danni? delle soste box? Mi fermo.
    Non so se rilasceranno mai un AC2 (per me si), però ecco dovrebbe fare di nuovo la differenza, vedremo.
    Io ho acquistato ac in early access, ho preso tutti i pacchetti fino a qui, usciti, mi aspetto un trattamento di riguardo sennò ac2 manco a 1 € lo prendo, sia chiaro…

  • Marco Santambrogio

    “Nel 2018 è atteso infatti GTR3 che con ogni probabilità diventerà il nuovo punto di riferimento nel simracing, considerando quello che offriva GTR2 all’epoca”

    LOL. Peccato che il 90% dello staff che lavorava allo sviluppo di GTR2 all’epoca, ora sia sotto Slightly Mad Studios.