Home / Novità e approfondimenti / iRacing ha le gomme scriptate? Diversi test dicono di si
gomme scriptate

iRacing ha le gomme scriptate? Diversi test dicono di si

Nel mondo dei simulatori di guida, ogni piccolo particolare deve essere studiato e programmato alla perfezione se si vuole simulare il giusto comportamento dell’auto, che sia una stradale o una da corsa. Oggi come oggi, sono diversi i “videogiochi” che permettono di guidare in modo virtuale offrendo un esperienza molto coinvolgente. Anche se titoli come Assetto Corsa o iRacing sono considerati al momento come i migliori simulatori di guida sul mercato, nessuno è in grado di trasmettere il perfetto realismo che solo su una pista vera e con un auto vera si può ottenere.

Come farebbe qualsiasi appassionato di questa nicchia, cerco sempre di provare e testare le ultime uscite o gli ultimi aggiornamenti e di scoprire eventuali punti deboli di ognuno. Il punto debole di cui vorrei parlare in questo articolo riguarda il simulatore iRacing. Cosa accadrebbe se vi dicessi che iRacing ha le gomme scriptate? Prima di analizzare la cosa, voglio dire da subito che non ho le prove certe di quello che sto per dire, ma basandomi su diverse situazioni successe continuamente in pista, penso che in fondo qualcosa di vero o di anomalo nel funzionamento delle gomme di iRacing ci sia, e lo potete verificare voi stessi in tempi brevi e con pochi sforzi.

iRacing ha le gomme scriptate? Verifichiamo

Inizio innanzitutto a spiegare cosa si intende per scriptato. In parole povere, si usa il termine scriptato quando una cosa, in questo caso le gomme, funziona in modo lineare e non dinamico. Cosa c’entra questo con iRacing? Semplice! Ho avuto modo di giocare ad iRacing in una Season intera con la RUF CUP, alla quale ho chiuso a fine campionato in 3° posizione nella mia categoria (Division), e durante le gare settimanali si verificava sempre qualcosa di strano sul comportamento dell’auto. In qualifica, ogni qual volta uscivo dai box, avevo l’impressione come se le gomme si trovassero già in perfetta temperatura e con il grip al massimo.

Come potete ben immaginare, subito dopo usciti dalla corsia box, è impossibile avere già le temperature apposto. Nonostante ciò, provando ad andare veloci fin da subito, si riesce a fare il miglior tempo in ogni settore della pista prima ancora del giro lanciato. Questa è l’anomalia che si verifica in qualifica, ma quella ancora più clamorosa, se tutto questo risultasse vero, succede quando si è in gara.

Durante la gara, infatti, il pneumatico sembra non combaciare con il comportamento provocato dal giocatore/pilota, ma sembra lavorare sempre in una direzione ben precisa. Dopo numerose gare portate a termine e dopo numerosi esperimenti, sono giunto alla conclusione che il gioco diminuisce il grip giro dopo giro, esattamente quando si passa la linea del traguardo, e non in tempo reale. In altre parole e per essere più chiaro, se provocate un bloccaggio estremo delle gomme durante una frenata al limite, non noterete un cambiamento istantaneo di grip, ma lo noterete soltanto dopo aver finito il giro.

A favore di questa ipotesi, si trova d’accordo anche il lungo circuito del Nurburgring. Anche in questo caso, se si guida alla massima velocità, si riesce ad andare velocissimi fino all’ultima curva del lunghissimo circuito di oltre 20 km, quando invece le gomme dovrebbero calare la loro prestazione già verso la metà del circuito. Come detto all’inizio dell’articolo, non prendete queste informazioni come prove certe, ma di sicuro lasciano molti dubbi sul fatto che forse iRacing abbia le gomme scriptate.

Nota bene: questo articolo non ha lo scopo di fare polemica verso iRacing. Tutti i simulatori di guida hanno pregi e difetti. Nel 2016 non esiste ancora il simulatore perfetto!

Qual è la vostra opinione a riguardo? Non esitate a commentare in numerosi 😉

About Dario

Dario De Vita, 26 anni, appassionato di simracing e tutto quello che riguarda il mondo dell’automobile in generale. Utilizzo i simulatori di guida fin dalla più tenera età, iniziando con GP4, passando per il primo rFactor per arrivare all’ultimo uscito Assetto Corsa, con il quale ogni anno partecipo ai più importanti campionati nazionali, anche internazionali, organizzati da portali esterni, ottenendo spesso dei buoni risultati. Sempre informato sulle ultime novità del mondo simracing. Scrivo articoli di approfondimento su diversi simulatori di guida cercando sempre di essere obbiettivo e mai di parte.

Check Also

Virtual Race Car Engineer 2018

La mia recensione sul Virtual Race Car Engineer 2018

Per un neofita del simracing, il setup è un argomento totalmente sconosciuto che molto spesso …