Home / Novità e approfondimenti / Consumo anomalo di carburante su iRacing. Bug o assenza di simulazione?
Consumo anomalo di carburante

Consumo anomalo di carburante su iRacing. Bug o assenza di simulazione?

Quando si parla di simulatori di guida viene in automatico fare un confronto con la realtà per verificare quanto è accurato il software che si sta usando o che si ha intenzione di usare a breve. Purtroppo, fare i confronti con la realtà è diventato quasi una moda, a tal punto che anche coloro che non hanno nessuna esperienza di gara, o che non hanno mai portato un’auto al limite, si incementano a dare giudizi su determinati aspetti di un simulatore senza avere i requisiti necessari per poter affermare ciò. Negli ultimi giorni c’è stato uno scandalo, se cosi’ si può dire, su iRacing, sul quale è stato scoperto un consumo anomalo di carburante.

Consumo anomalo di carburante, vogliono farci pagare di più?

La cosa è nata da un video di “Emptybox”, famoso youtuber che dedica i suoi video al mondo del simracing, il quale ha messo a confronto la Porsche 911 GT3 Cup di iRacing con quella di Assetto Corsa e Automobilista. Dai test effettuati dallo youtuber è apparso che, secondo lui, quella di Assetto Corsa consumerebbe troppo poco combustibile rispetto a quella dei concorrenti, e quindi nella pratica la vettura risulterebbe essere meno pesante rispetto a come dovrebbe essere in realtà. Ciò si traduce in un’esperienza poco realistica in merito al consumo del carburante.

Aristotelis Vasilakos, responsabile della fisica di Assetto Corsa, dopo che è venuto a sapere di questa cosa, è andato a controllare i dati di telemetria ricevuti direttamente dalla Porsche, e dai piloti reali, i quali vanno a confermare che il loro consumo virtuale corrisponde a quello dell’auto reale, e che quindi i simulatori che non simulano correttamente il consumo di carburante sono in realtà iRacing e Automobilista.

Questa è la dimostrazione che certe volte è meglio non affermare cose del genere quando non si ha la certezza assoluta o dati alla mano altrimenti si rischia di non essere più credibili in futuro e di fare brutta figura, cosa che ha fatto sicuramente lo youtuber in questione. Ma lo scandalo non finisce qui! Oltre al consumo anomalo, confermato sulla GT3 Cup ma che potrebbe esserci anche su altre auto, sembra ci sia anche qualcos’altro che non va su iRacing, sempre per quanto riguarda la nuova Porsche. Un esperto di automobilismo dovrebbe sapere che il camber posteriore di una Porsche è molto negativo. Qualsiasi pilota usa non meno di 5 gradi mentre su iRacing la vettura è impostata solamente con 1,7 gradi di camber, cosa che dovrebbe difficilmente farla restare in pista quando la si guida con una certa velocità.

Vedremo come si evolverà la vicenda e se gli sviluppatori di iRacing correranno ai ripari, anche perchè non è la prima volta che iRacing viene accusato di “poca simulazione”.

About Dario

Dario De Vita, 26 anni, appassionato di simracing e tutto quello che riguarda il mondo dell’automobile in generale. Utilizzo i simulatori di guida fin dalla più tenera età, iniziando con GP4, passando per il primo rFactor per arrivare all’ultimo uscito Assetto Corsa, con il quale ogni anno partecipo ai più importanti campionati nazionali, anche internazionali, organizzati da portali esterni, ottenendo spesso dei buoni risultati. Sempre informato sulle ultime novità del mondo simracing. Scrivo articoli di approfondimento su diversi simulatori di guida cercando sempre di essere obbiettivo e mai di parte.

Check Also

Virtual Race Car Engineer 2018

La mia recensione sul Virtual Race Car Engineer 2018

Per un neofita del simracing, il setup è un argomento totalmente sconosciuto che molto spesso …