Home / Novità e approfondimenti / Campionati su Assetto Corsa, è il momento di dire basta GT3!
campionati su assetto corsa

Campionati su Assetto Corsa, è il momento di dire basta GT3!

I campionati su Assetto Corsa sono un modo alternativo, per non dire obbligatorio, per disputare gare online con amici o con una community. Affidarsi ai classici server pubblici, infatti, quasi sempre (diciamo 8 volte su 10) si va in contro ad una situazione poco piacevole, cioè quella di incontrare giocatori che pensano di essere in Grand Theft Auto, i quali invece di gareggiare correttamente come si dovrebbe fare in un simulatore di guida, si divertono a fare gli autoscontri. A volte si trova persino un posto di blocco all’uscita dell’Eau Rouge sul circuito di SPA con le auto perfettamente allineate per non far passare nessuno 😀

Chi è alla ricerca del divertimento in pista si trova quindi obbligato ad iscriversi su portali esterni che, oltre a garantire l’accesso solamente ai simdriver corretti, assegnano punteggi ed eventuali penalizzazioni proprio come accade in un campionato reale, facendo risultare l’esperienza di guida molto più appagante dei normali server pubblici. In generale però, questi portali sembrano avere un punto debole, ovvero organizzano nella stragrande maggioranza gare e campionati con vetture di categorie GT3.

Campionati su Assetto Corsa, non esistono solo le GT3

Seppur vero che le vetture appartenenti alla classe GT3 sono sicuramente tra le più ambite sia da guardare che da guidare, è anche vero che il simulatore italiano Assetto Corsa dispone di un parco auto molto ampio e quindi, a mio parere, sarebbe opportuno organizzare i campionati tenendo in considerazione anche auto diverse.

Supercars come la Pagani Huarya, LaFerrari, McLaren P1, Lotus, vetture di una certa età, ecc, praticamente non esistono in multiplayer, cosi’ come non esistono sui portali esterni. La cosa che mi fa più arrabbiare è vedere addirittura che vengono organizzate gare con l’ausilio di mod (contenuti esterni non ufficiali) e ricevere spesso molti consensi da parte della comunità, quando invece il gioco possiede auto sicuramente fatte meglio e probabilmente anche più divertenti.

Anche se le mie parole contano meno di zero, invito i portali a prendere in considerazione l’idea di cambiare strada. Attenzione, non sto dicendo che non dovete più organizzare campionati con le GT3, ma che insieme ad esse ci deve essere qualcos’altro, in modo che chi è stufo di guidare le GT3 può avere un’alternativa.

About Dario

Dario De Vita, 26 anni, appassionato di simracing e tutto quello che riguarda il mondo dell’automobile in generale. Utilizzo i simulatori di guida fin dalla più tenera età, iniziando con GP4, passando per il primo rFactor per arrivare all’ultimo uscito Assetto Corsa, con il quale ogni anno partecipo ai più importanti campionati nazionali, anche internazionali, organizzati da portali esterni, ottenendo spesso dei buoni risultati. Sempre informato sulle ultime novità del mondo simracing. Scrivo articoli di approfondimento su diversi simulatori di guida cercando sempre di essere obbiettivo e mai di parte.

Check Also

Ferrari 488 Challenge

Sta per iniziare il Ferrari 488 Challenge su SimRacingItalia

Come avete potuto notare dal banner sulla destra del mio blog, i simdrivers recentemente hanno …

  • m c

    guisto, ben detto.

  • Pier84

    Le mie parole valgono meno delle tue, quindi meno che zero, ma ti dico che sono abbastanza in disaccordo, (gli ultimi campionato che ho fatto li ho fatti con la lotus evora GTC e l’ Audi tt cup per cui non auto che vengono usate spesso….).

    Però parliamoci chiaro.. la maggior parte delle auto che ci sono non importa niente a nessuno.. vedi alla fine l’ ultimo pacchetto, ok le F1 ma le altre ci fai 2 giri e addio….
    Condivido che debbano essere utilizzate auto originali Kunos ma alla fine sempre quelle sono…

    Io se devo fare un campionato lo faccio con auto GT sennò manco mi informo… e credo che come me siano in tanti

    • Dario

      Si, ovviamente ci sono delle eccezioni e se si cerca bene si riesce a trovare un’alternativa, però la cosa secondo me bisogna un pochettino espandersi