Home / Novità e approfondimenti / Assetto Corsa Competizione sarà il nome del seguito?
Assetto Corsa Competizione

Assetto Corsa Competizione sarà il nome del seguito?

Assetto Corsa Competizione potrebbe essere il nome del secondo capitolo dell’acclamato simulatore di guida targato Kunos Simulazioni. A scoprirlo sono stati alcuni degli appassionati più attenti, i quali hanno notato che la 505 Games, l’editore che si è occupato di portare il gioco su console, ha registrato in data 24/01/2018 un nuovo dominio con questo nome.

Assetto Corsa Competizione, cosa si nasconde dietro?

Anche se l’ipotesi più probabile è quella che si tratti di un seguito, su cui la Kunos recentemente ha chiaramente fatto capire che ci sta pensando/lavorando, non possiamo escludere altre cose altrettanto papabili, come ad esempio una modalità di gioco incentrata maggiormente al multiplayer o ad un portale con l’obbiettivo di creare una leadboard ad hoc per ogni giocatore con tanto di ranking e via dicendo.

Le ultime due caratteristiche citate sono proprio quelle dove il simulatore italiano pecca di più. Competere e divertirsi online è come trovare un ago in un pagliaio e l’assenza di una classifica ufficiale dei migliori tempi sul giro fa in modo che i simdrivers non sanno se la loro prestazione è buona oppure no. In parte, questo problema è stato risolto da RSR Live Timing, ma a partire dal prossimo mese smetterà di funzionare e la sua mancanza sicuramente si farà sentire per molti giocatori. Quella della chiusura dei server di RSR potrebbe essere un indizio a favore di una classifica online ufficiale di tutto rispetto, integrata magari all’interno del gioco stesso o visionabile tramite un sito web che si aggiorna automaticamente e che tiene in considerazione le varie temperature usate per fare il giro veloce.

L’ipotesi di una modalità avanzata del multiplayer invece sembra però meno probabile della precedente visto che Massarutto, fondatore dell’azienda insieme a Casillo, ha sempre detto durante le interviste che Assetto Corsa non avrà mai un sistema online come quello di iRacing, il quale a mio avviso sarebbe il modo migliore per filtrare i giocatori bravi, i meno bravi e gli “autoscontristi”. Considerando però le continue lamentele degli utenti, non è detto che quelli che stanno al vertice dell’azienda non abbiano cambiato idea al riguardo e che una modalità avanzata, magari con la sottoscrizione di un piccolo abbonamento per sostenere le spese di gestione o di eventuali server, possa in qualche modo centrare con questo Assetto Corsa Competizione.

Secondo voi quale di queste tre argomentazioni potrebbe risultare vera? Dite la vostra nei commenti 😉

About Dario

Dario De Vita, 26 anni, appassionato di simracing e tutto quello che riguarda il mondo dell'automobile in generale. Utilizzo i simulatori di guida fin dalla più tenera età, iniziando con GP4, passando per il primo rFactor per arrivare all'ultimo uscito Assetto Corsa, con il quale ogni anno partecipo ai più importanti campionati nazionali, anche internazionali, organizzati da portali esterni, ottenendo spesso dei buoni risultati. Sempre informato sulle ultime novità del mondo simracing. Scrivo articoli di approfondimento su diversi simulatori di guida cercando sempre di essere obbiettivo e mai di parte.

Check Also

Competizione

Competizione avrà solamente le vetture GT3

Dopo l’annuncio ufficiale di Assetto Corsa Competizione avvenuto nella giornata di ieri, sono stati ovviamente …